Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Risalgono le scorte di greggio degli Usa
22/12/2016 - Pubblicato in news internazionali

Le scorte di greggio negli Stati Uniti hanno ripreso ad aumentare, dopo oltre un mese di calo ininterrotto. La tendenza a svuotare i magazzini alla fine dell’anno, per evitare un aggravio fiscale, aveva indotto il mercato a scommettere su un’ulteriore diminuzione. Ma la settimana scorsa il copione non è stato rispettato: c’è stato un accumulo di 2,3 milioni di barili di greggio, che ha preso in contropiede il mercato contribuendo a spingere in ribasso le quotazioni dell’oro nero. Il Wti ha chiuso a 52,49 (-1,5%) e il Brent a 54,46 $ (-1,6%), appesantiti anche dall’aumento delle forniture dalla Libia. Il maggiore giacimento del Paese, Sharara, è stato riavviato davvero a seguito della riapertura degli oleodotti. E il porto di Es Sider ha ripreso a funzionare, dando corpo alle aspirazioni della Noc, la compagnia nazionale, di mettere sul mercato altri 270mila bg nel giro di tre mesi.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Sissi Bellomo (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gasdotto Italia-Malta, al via consultazione transfrontaliera

Il ministero dell'Ambiente ha avviato nei giorni scorsi la consultazione pubblica transfrontaliera sul progetto di gasdotto di interconnessione tra Italia e Malta, una pipeline da 1,2 miliardi di mc all'anno per una lunghezza di 159 km tra Delim
[leggi tutto…]

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]

UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”
[leggi tutto…]