Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Rigassificatori senza Imu. Pagano gli alloggi di servizio
23/01/2018 - Pubblicato in news nazionali

La legge di Bilancio chiarisce due punti sull’applicazione dell’Imu ai rigassificatori ubicati nel mare territoriale e alle banchine e depositi nei porti di rilevanza economica nazionale e internazionale. Si tratta di questioni che hanno formato oggetto di un nutrito contenzioso tributario con esito altalenante. Il problema è sorto dall’analisi degli esiti di una problematica similare che ha interessato le piattaforme petrolifere. La legge di Bilancio 2018, pur non prevedendo modifiche alla normativa di accatastamento per ricomprendere questi immobili nella sfera di applicazione dell’imposta, specifica che questa si applichi alla sola porzione del manufatto destinata ad uso abitativo e di servizi civili. Si è in attesa delle direttive ministeriali attuative. Una seconda disposizione stabilisce la non assoggettabilità, dal 1° gennaio 2020, di banchine, aree scoperte e relativi depositi nell’ambito dei porti di rilevanza economica nazionale e internazionale di competenza delle autorità portuali.

Fonte: Il Sole 24 Ore Impresa & Territori – Antonio Iovine (pag. 18)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Emissioni, meglio tassarle alle frontiere

Per raggiungere gli obiettivi ambiziosi che servono a fronteggiare l’emergenza climatica, uno dei rimedi suggeriti dalla Presidente della Commissione europea, von der Lyen, è quello di tassare le emissioni per incentivare i produttori
[leggi tutto…]

“Il governo riapra il tavolo con le imprese per l’energia”

Noi imprenditori non siamo contro la decarbonizzazione. Anche le aziende energivore pensano che la sfida della transizione ambientale possa essere un’opportunità di crescita, ma vogliamo poter competere alla pari con gli altri Paes
[leggi tutto…]

La trazione al gas delle aziende energivore necessita d’incentivi

Il gruppo tecnico energia di Confindustria si prepara a riaprire il tavolo di confronto con il Governo. L’obiettivo è di trovare un confronto con il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli già entro la fine dell’anno
[leggi tutto…]