Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Riad serra le fila dell’Opec per sostenere i prezzi del barile
13/04/2017 - Pubblicato in news internazionali

Nonostante le oscillazioni del petrolio, i prezzi sono comunque in lenta ripresa e questo sta spingendo l’Arabia Saudita a chiamare a raccolta i Paesi dell’Opec per estendere per altri sei mesi il piano di tagli produttivi. Fino ad ora i Paesi del cartello hanno rispettato gli impegni presi - ovvero di ridurre la loro produzione di greggio di 1,8 milioni di barili con effetti sui prezzi del greggio. Ciò nonostante tutto questo non basta e il timore di un’abbondanza dell’offerta resta elevato.

Fonte: Il Sole 24Ore – Balduino Ceppetelli (pag. 5)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Green new deal, la Speranza per il futuro

La Banca europea per gli investimenti ha approvato la nuova politica per l’energia.
[leggi tutto…]

Primato mondiale per petrolio e gas

Gli Stati Uniti sono diventati il più grande produttore di petrolio al mondo, oltre che di gas naturale
[leggi tutto…]

Snam, il core business spinge utile e marginalità

Sfruttando la positiva performance del business del trasporto gas e il mix di efficientamento della gestione operativa e ottimizzazione della struttura finanziaria, Snam ha i principali indicatori in crescita e con una netta accelerazione
[leggi tutto…]