Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Renzi all’Onu: la firma sul clima e i dieci punti del piano italiano
22/04/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è a New York  prima della firma dell’accordo di Parigi sul clima. In un discorso all’Onul Renzi ha dichiarato che quello energetico è: «l’obiettivo principale del nostro viaggio americano». Renzi ha elencato i 10 punti della proposta italiana, con una premessa: «Non è che passato il referendum sulle trivelle ora si può pensare che la questione ambientale sia stata risolta». La Russia resta l’interlocutore privilegiato in campo energetico, cui «stiamo affiancando un corridoio verso sud, con il dialogo con tanti Paesi africani». Ecco in sintesi lo schema dell’intervento all’Onu: investimenti nell’eolico, nel solare, nella energia idrica e geotermica. Introduzione dei contatori digitali, con un piano da qui a quattro anni «sarà una grande occasione per gli elettricisti del nostro Paese». Poi ancora misure per aumentare l’efficienza energetica delle case popolari, un programma di acquisto di autobus non inquinanti; potenziamento della cosiddetta «raffinazione verde» (800 milioni di euro di investimenti) e più energia da biomassa.

Fonte: Corriere della Sera – Giuseppe Sarcina (pag. 14)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]