Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Renzi all’Onu: la firma sul clima e i dieci punti del piano italiano
22/04/2016 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è a New York  prima della firma dell’accordo di Parigi sul clima. In un discorso all’Onul Renzi ha dichiarato che quello energetico è: «l’obiettivo principale del nostro viaggio americano». Renzi ha elencato i 10 punti della proposta italiana, con una premessa: «Non è che passato il referendum sulle trivelle ora si può pensare che la questione ambientale sia stata risolta». La Russia resta l’interlocutore privilegiato in campo energetico, cui «stiamo affiancando un corridoio verso sud, con il dialogo con tanti Paesi africani». Ecco in sintesi lo schema dell’intervento all’Onu: investimenti nell’eolico, nel solare, nella energia idrica e geotermica. Introduzione dei contatori digitali, con un piano da qui a quattro anni «sarà una grande occasione per gli elettricisti del nostro Paese». Poi ancora misure per aumentare l’efficienza energetica delle case popolari, un programma di acquisto di autobus non inquinanti; potenziamento della cosiddetta «raffinazione verde» (800 milioni di euro di investimenti) e più energia da biomassa.

Fonte: Corriere della Sera – Giuseppe Sarcina (pag. 14)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]

Doppia Commessa per Saipem

Saipem si è aggiudicata nuovi contratti nel drilling offshore in Norvegia e in Medio Oriente per un totale di oltre 200 milioni di dollari.
[leggi tutto…]