Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa La Regione Puglia tagliata fuori dal Tap
08/12/2017 - Pubblicato in news nazionali

«Non avvalimento», del ministero dell’Ambiente per la Regione Puglia sul Tap. Significa che, siccome la Regione Puglia è inadempiente a causa della resistenza passiva contro il metanodotto Tap, il ministero dell’Ambiente non intende più avvalersi delle competenze della Regione per controllare la correttezza dei lavori sul gasdotto. In altre parole, la scelta della Regione di chiudere occhi orecchie e bocca sull’infrastruttura non ne frena la costruzione, come vorrebbe quell’istituzione. Due settimane fa Giuseppe Lo Presti, direttore generale del ministero dell’Ambiente per il servizio Via (Valutazione d’impatto ambientale), ha emanato un decreto direttoriale di «non avvalimento» dei servigi della Regione Puglia. Non è il primo decreto di questo tono. Con il nuovo decreto il ministero ha abbandonato la Puglia anche su altre parti dei lavori, come la Fase 2 (il trasloco temporaneo degli olivi lungo il tracciato e la costruzione dell’impianto di ricezione del gas).

Fonte: Il Sole 24 Ore, Impresa e territori – Jacopo Gilberto (pag. 17)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Emissioni, meglio tassarle alle frontiere

Per raggiungere gli obiettivi ambiziosi che servono a fronteggiare l’emergenza climatica, uno dei rimedi suggeriti dalla Presidente della Commissione europea, von der Lyen, è quello di tassare le emissioni per incentivare i produttori
[leggi tutto…]

“Il governo riapra il tavolo con le imprese per l’energia”

Noi imprenditori non siamo contro la decarbonizzazione. Anche le aziende energivore pensano che la sfida della transizione ambientale possa essere un’opportunità di crescita, ma vogliamo poter competere alla pari con gli altri Paes
[leggi tutto…]

La trazione al gas delle aziende energivore necessita d’incentivi

Il gruppo tecnico energia di Confindustria si prepara a riaprire il tavolo di confronto con il Governo. L’obiettivo è di trovare un confronto con il Ministro dello sviluppo economico Patuanelli già entro la fine dell’anno
[leggi tutto…]