Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il rally del petrolio si ferma. Falsa ripresa come nel 2015?
16/03/2016 - Pubblicato in news internazionali

Sui circuiti elettronici internazionali, le quotazioni del barile hanno avviato la settimana in calo, con il Brent che è sceso sotto quota 40, dopo che l'Iran ha espresso chiaramente la sua posizione su un eventuale accordo relativo alla produzione di greggio. Lunedì a Teheran il ministro dell'energia russo Alexander Novak ha incontrato il suo omologo iraniano, Bijan Zanganeh, e ha constatato che la posizione dell'Iran è determinata a ripristinare i livelli di produzione precedenti sanzioni, cioè circa 4 milioni di barili al giorno.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 29)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]

Ets, assegnazioni gratuite nel mirino

Tempo di ripensamenti per le allocazioni gratuite Ets, il sistema disegnato per contrastare la rilocalizzazione delle industrie europee al di fuori della Ue a causa dei costi della CO2
[leggi tutto…]

Transizione energetica non indolore

L’energia è al centro delle politiche dell’Unione europea, negli anni integrata dall’ambiente
[leggi tutto…]