Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Quel piano innovativo che “anticipa” i competitor
05/04/2016 - Pubblicato in news nazionali

Eni, a differenza di altre compagnia, ha anticipato i tempi della crisi del settore petrolifero focalizzandosi sul core business, ristrutturando i settori in perdita e riducendo sensibilmente i costi. Su questa linea si muove il piano strategico 2016/18 presentato nei mesi scorsi e ieri al centro dell’Investor Day. Il piano è incentrato sulla capacità di fare investimenti e portare avanti progetti ad alto valore aggiunto nonostante la necessità di tagliare i costi. L’upstream resterà il motore del gruppo con una produzione in crescita media annua del 3% e con la prospettiva di nuove scoperte.

Fonte: Sole 24 Ore Finanza e Mercati – Celestina Dominelli (pag. 29)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Il mondo dell’energia al test della transizione

Gli operatori devono adattarsi a un mercato profondamente cambiato
[leggi tutto…]

L’Opec snobba Trump la produzione non cresce e il greggio vola ai massimi

I Paesi produttori non hanno intenzione di intervenire per calmierare i prezzi aumentando la produzione di petrolio
[leggi tutto…]

L’Opec pronta a dare più petrolio

sul mercato petrolifero si materializza la possibilità di un aumento di 500mila barili al giorno da parte dell’Opec e dei Paesi esterni al Cartello
[leggi tutto…]