Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Quando gli scarti danno energia l’Italia punta sul biometano “Abbiamo know-how e progetti”
29/05/2017 - Pubblicato in news nazionali

Il biometano è un esempio tipico di economia circolare: secondo uno studio del CIB (Consorzio italiano biogas) e del  Cic (Consorzio italiano compostatori) in Italia si potrebbe produrre 8,5 miliardi di metri cubi di biogas entro il 2030, coprendo il 13% del fabbisogno nazionale di gas naturale. Il biometano deriva dal biogas prodotto dalla digestione anaerobica di biomasse in ambiente controllato o in discarica, in seguito alla decomposizione dei rifiuti, o dalla gassificazione delle biomasse. Sottoposto ad un processo di purificazione, raggiunge la qualità del gas naturale e a quel punto può essere compresso. L’Italia è la quarta al mondo per la produzione di biogas in agricoltura, dopo Germania, Cina e Stati Uniti. Il sostegno pubblico alla diffusione del biometano segue tre canali: un incentivo monetario per il biometano immesso nella rete di trasporto; il rilascio di certificati di immissione in consumo per quello destinato alla rete del gas naturale specificatamente per i trasporti; un incentivo monetario per il biometano immesso nella rete del gas naturale e dedicato a impianti di cogenerazione ad alto rendimento. Gli operatori del settore criticano la rigidità del sistema di incentivazione e l’aleatorietà del mercato dei certificati.

Fonte: La Repubblica Affari&Finanza – Red. (pag. 42)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]