Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Putin cede a Glencore e qatar il 20% di Rosneft
08/12/2016 - Pubblicato in news internazionali

Il governo russo ha annunciato ieri sera la chiusura della privatizzazione del 19,5% del colosso petrolifero pubblico Rosneft. Stando a quanto riferito dal portavoce della presidenza russa, Dmitry Peskov, il presidente di Rosneft, Igor Sechin, ha informato il presidente Vladimir Putin «del completamento dell’accordo di privatizzazione del 19,5% delle quote della più grande compagnia petrolifera russa, Rosneft». Parlando alla stampa, Peskov ha precisato che gli investitori sono Glencore Consortium e il fondo sovrano del Qatar, e che l’operazione porterà alle casse del Cremlino 10,5 miliardi di euro. Si apre quindi con questa operazione un asse tra Russia e Qatar che potrebbe avere sviluppi interessanti in termini geo-politici anche nel caldissimo scacchiere mediorientale.Il governo russo ha annunciato ieri sera la chiusura della privatizzazione del 19,5% del colosso petrolifero pubblico Rosneft. Stando a quanto riferito dal portavoce della presidenza russa, Dmitry Peskov, il presidente di Rosneft, Igor Sechin, ha informato il presidente Vladimir Putin «del completamento dell’accordo di privatizzazione del 19,5% delle quote della più grande compagnia petrolifera russa, Rosneft». Parlando alla stampa, Peskov ha precisato che gli investitori sono Glencore Consortium e il fondo sovrano del Qatar, e che l’operazione porterà alle casse del Cremlino 10,5 miliardi di euro. Si apre quindi con questa operazione un asse tra Russia e Qatar che potrebbe avere sviluppi interessanti in termini geo-politici anche nel caldissimo scacchiere mediorientale.

Fonte: MF – Luciano Mondellini (pag. 12)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Cioffi (Mise) al Consiglio Ue: “Serve una carbon tax”

“Se vogliamo essere competitivi forse dovremmo ricominciare a pensare a una carbon tax che ci permetta di avere una specificità dell’Europa rispetto ad altri Paesi”.
[leggi tutto…]

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]