Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Produzione Opec da primato. Riad taglia i prezzi del greggio
01/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

La produzione di petrolio dell’Opec è salita queste mese ai massimi storici e, nel nuovo listino per agosto diffuso ieri, l’Arabia Saudita ha tagliato i prezzi del suo greggio. La battaglia per la conquista dei mercati, avviata qualche anno fa dall’Organizzazione degli esportatori di petrolio, potrebbe quindi non essere finita, nonostante i proclami del nuovo ministro saudita dell’Energia Khalid Al Falih. Le giustificazioni per la mancata ‘retrocessione’ sono varie: nel continente i margini di lavorazione delle raffinerie si sono ridotti e molti impianti stanno per andare in manutenzione, per cui stimolare la domanda non guasta. Anche per l’andamento della produzione di greggio non sembra esserci un cambiamenti né da parte dell’Arabia Saudita né da parte di altri Paesi dell’Opec: solo il Venezuela e l’Iraq hanno mostrato un arretramento, e certamente non per scelta.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e Mercati - Sissi Bellomo (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Grigio, blu o verde. I conti in tasca all’idrogeno arcobaleno

Pronti, via, anche l’Italia entra ufficialmente nella partita dell’idrogeno
[leggi tutto…]

Gas Intensive, "la battaglia sullo spread di prezzo è alla fase decisiva"

Intervista a Paolo Culicchi, voce storica dell'industria manifatturiera e energy intensive italiana e presidente del consorzio dei grandi consumatori di gas Gas Intensive
[leggi tutto…]

L’industria del gas taglia le emissioni di metano

La direzione è stata messa nero su bianco nella Strategia Ue presentata a ottobre che fissala road map per ridurre le emissioni di metano sia nel Vecchio Continente che a livello internazionale
[leggi tutto…]