Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Produzione Opec da primato. Riad taglia i prezzi del greggio
01/07/2016 - Pubblicato in news internazionali

La produzione di petrolio dell’Opec è salita queste mese ai massimi storici e, nel nuovo listino per agosto diffuso ieri, l’Arabia Saudita ha tagliato i prezzi del suo greggio. La battaglia per la conquista dei mercati, avviata qualche anno fa dall’Organizzazione degli esportatori di petrolio, potrebbe quindi non essere finita, nonostante i proclami del nuovo ministro saudita dell’Energia Khalid Al Falih. Le giustificazioni per la mancata ‘retrocessione’ sono varie: nel continente i margini di lavorazione delle raffinerie si sono ridotti e molti impianti stanno per andare in manutenzione, per cui stimolare la domanda non guasta. Anche per l’andamento della produzione di greggio non sembra esserci un cambiamenti né da parte dell’Arabia Saudita né da parte di altri Paesi dell’Opec: solo il Venezuela e l’Iraq hanno mostrato un arretramento, e certamente non per scelta.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e Mercati - Sissi Bellomo (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]