Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il principe e il petrolio saudita. La dinastia guarda oltre l’oro nero
09/05/2016 - Pubblicato in news internazionali

L’ottantunenne Ali Al Naimi è stato sostituito sabato dal suo ruolo di ministro del petrolio con un decreto regale voluto dal Re dell’Arabia Saudita, Salaman, con il quale sono stati cambiati sei ministri. Al Naimi era stato scelto nel 1995 da re Fahd.

Fonte: Corriere della Sera – Viviana Mazza (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ruolo del gas cruciale per ridurre lo spread di prezzo con l’Europa

La transizione verso un’economia a ridotte emissioni è un’opportunità enorme per l’Italia a patto che il governo valorizzi il primato nazionale nell’uso del gas
[leggi tutto…]

Il Pniec alla prova della sostenibilità: le audizioni di Cib e Assocarta

Ieri si sono svolte in commissione Attività produttive le audizioni di Cib e Assocarta sul Pniec.
[leggi tutto…]

Gas, ancora fumata nera tra Mosca e Kiev

Ancora un nulla di fatto tra Russia e Ucraina nel nuovo trilaterale con la Ue su un nuovo contratto di transito del gas russo verso l'Europa
[leggi tutto…]