Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa
22/02/2020 - Pubblicato in news internazionali

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto. Ora non più. Alcune società spagnole – tra cui Endesa- hanno respinto la consegna di metaniere che sarebbero dovute arrivare in primavera dagli Usa. Cercare di rivendere ad altri non vale la pena: ovunque nel mondo, anche a causa del coronavirus, oggi c’è troppa offerta e i prezzi sono troppo bassi. Anche lo stoccaggio, grande risorsa del Vecchio continente, non è più allettante: dopo un inverno mite e con flussi di gas abbondanti, le possibilità di accumulo sono ormai limitate.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 13)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]