Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Prezzi record per il gas. È lite tra Russia e Ucraina
02/03/2018 - Pubblicato in news internazionali

Non poteva esserci momento peggiore per una nuova disputa sul gas tra Russia e Ucraina. Con i mercati dell’energia impazziti per il freddo intenso, che rende difficile soddisfare la domanda, bisognerà fare i conti con anche questo imprevisto. Gazprom ieri ha fermato le forniture a Kiev. La decisione segue una sentenza della Corte arbitrale di Stoccolma che ha dato ragione all’ucraina Naftogaz in una causa relativa al transito di gas, riconoscendole danni per 4,6 miliardi di dollari. A Gazprom, in credito con Kiev per forniture erogate tra il 2014 e il 2016 è stato concesso di pagare solo 2,56 miliardi. Ma il colosso russo ha reagito male: in attesa di un accordo condiviso sui diritti di transito, ha interrotto le consegne di gas, restituendo a Kiev il denaro già versato per marzo. Naftogaz, che avrebbe dovuto ricevere 18-20 milioni di mc al giorno, minaccia nuove richieste di danni. In teoria il gas russo dovrebbe continuare a raggiungere gli altri clienti. In Italia per il momento non si segnalano riduzioni dei flussi.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 32)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]