Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Da politica e clima i rischi per la ripresa
05/02/2020 - Pubblicato in news internazionali

Secondo il rapporto 2020 Coface, presentato ieri, l’economia resta dominata da incertezze ora esacerbate dall’epidemia del coronavirus e rimarrà debole. Soprattutto in Italia dove, spiega la società francese di assicurazione e credito all’export, “la crescita, come di consueto, brillerà per la sua assenza”. Le previsioni economiche di Coface non sono brillanti: l’accordo Usa-Cina non sarà sufficiente a ridurre le tensioni commerciali, anche perché “la maggior parte del protezionismo – ha spiegato il capo economista julien Marcilly – viene da altri Paesi”. A preoccupare Coface è però soprattutto il rischio sociale e quello geopolitico, che aumenta la volatilità delle materie prime: “Dell’agroalimentare, del petrolio e dei metalli”. Non meno importanti i rischi ambientali. Coface ricorda il possibile aumento delle catastrofi naturali e maggiori “rischi di transizione” verso regolamentazioni più rigide, soprattutto nel trasporto marittimo, nell’automotive, nella chimica, nelle costruzioni, nell’energia e nel tessile.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Riccardo Sorrentino (pag. 18)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]