Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Più gas europeo all’Ucraina, La Bers sblocca il prestito
23/10/2015 - Pubblicato in news internazionali

L'appuntamento è per oggi alle 11,45 a Berlino. Sotto gli occhi della cancelliera tedesca Angela Merkel, che ha insistito per ospitare l'evento, l'Ucraina potrà finalmente sbloccare il prestito da 300 milioni di dollari concessole dalla Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers), cancellando così ogni residua incertezza sui rifornimenti invernali di gas: non solo i propri, ma anche quelli europei, che per quasi il 20% transitano tuttora in territorio ucraino. La compagnia locale Naftogaz è già tornata a ricevere gas dalla Russia, anche se l'accordo trilaterale con la Commissione europea attende ancora di essere formalizzato. E nel giro di un mese potrà accelerare gli acquisti dai fornitori Ue con il meccanismo messo in piedi dalla Bers: una linea di credito revolving disponibile fino a maggio 2018, che servirà per pagare direttamente i fornitori, tutelandoli da ogni rischio.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza & mercati – Sissi Bellomo (pag. 42)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]