Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Phase-out carbone, A2A punta sul gas anche a Monfalcone
18/07/2019 - Pubblicato in news nazionali

Arriva l’ufficialità: anche a Monfalcone A2A intende sostituire la centrale a carbone con il gas. La chiusura dell’impianto esistente da oltre 300 MW potrebbe arrivare anche prima della data del 2025 fissata dal Pniec. Oltre a un impianto turbogas, A2A valuterebbe la possibilità di installare degli accumuli. Sembra invece accantonato il progetto per un impianto di trattamento dei rifiuti. Il segretario generale della Uiltec Paolo Pirani ha affermato come l’opzione gas sia in linea con il Pniec. Pirani ha quindi criticato “le dichiarazioni di contrarietà ad una riconversione che oltre a raggiungere gli obiettivi di miglioramento ambientale e sicurezza energetica offrirebbe continuità occupazionale al territorio (lasciando ulteriori spazi a iniziative di carattere industriale di ricerca scientifica in collaborazione con le università”.

Fonte: Quotidiano Energia

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2, il balzo dei prezzi dei permessi di emissione nel 2019

Nel 2019 bastava un prezzo della CO2 di meno di 12 euro la tonnellata per rendere più conveniente la generazione a gas rispetto a quella a carbone. Nel 2019 il “prezzo” della CO2 (dei permessi Ets) è stato molto più alto,
[leggi tutto…]

Di Maio e tariffe gas Austria, interrogazione di Leu e +Europa a Conte

È urgente e fondamentale capire esattamente quale sia la posizione che il Governo italiano intende assumere rispetto al tema costi di importazione del gas naturale da altri paesi dell'Unione europea
[leggi tutto…]

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]