Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio volatile in attesa di G20 e Opec
25/06/2019 - Pubblicato in news internazionali

Le nuove sanzioni Usa contro l’Iran non hanno smosso i mercati petroliferi. Né ci sono state reazioni di fronte all’ennesimo crollo delle forniture da Teheran: l’export secondo le stime riportate dalla Reuters, si è ridotto ad appena 300mila barili al giorno nelle prime tre settimane di giugno, contro gli oltre due milioni di bg di un anno fa. Il prezzo del barile ha di nuovo cominciato a risentire dell’incertezza dell’economia globale. A confondere le acque c’è un doppio appuntamento: nel weekend il G20, con l’atteso colloquio di trattava commerciale tra Trump e Xi Jinping, mentre la settimana prossima ci  sarà il vertice dell’Opec Plus.

Fonte: Il Sole 24 Ore-Sissi Bellomo (p.15)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]