Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, tensione sui prezzi rischio shock energetico
22/05/2018 - Pubblicato in news internazionali

Il caro-petrolio è tornato. Penalizza i consumatori occidentali; mette in difficoltà grosse economie emergenti come l’India; ricostruisce ricchezze in Arabia Saudita e in Russi. Ieri il greggio Brent era a quota 79 dollari. Alla congiuntura attuale contribuiscono le sanzioni americane. Il caro-petrolio a sua volta ha una ricaduta sui tassi. Con i Treasury Bond decennali oltre il 3% di rendimento, il debito pubblico Usa frutta più di quello di molte nazioni europee. E il dollaro si rafforza.

Fonte. La Repubblica – Federico Rampini (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Gas Intensive, "la battaglia sullo spread di prezzo è alla fase decisiva"

Intervista a Paolo Culicchi, voce storica dell'industria manifatturiera e energy intensive italiana e presidente del consorzio dei grandi consumatori di gas Gas Intensive
[leggi tutto…]

L’industria del gas taglia le emissioni di metano

La direzione è stata messa nero su bianco nella Strategia Ue presentata a ottobre che fissala road map per ridurre le emissioni di metano sia nel Vecchio Continente che a livello internazionale
[leggi tutto…]

Il Tap è operativo: in Italia è giunto il primo gas azero

Il gasdotto Tap è finito. E non solo, ha cominciato a funzionare. Lo ha annunciato nei giorni scorsi la società, raccontando di aver avviato le operazioni commerciali
[leggi tutto…]