Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, il taglio aiuta obiettivo a 60 dollari
19/12/2016 - Pubblicato in aspetti tecnici,news internazionali

Il petrolio potrebbe proseguire nei prossimi mesi sulla via del rialzo, dopo l’accordo dell’Opec per ridurre la sua produzione di 1,2 milioni di barili al giorno e la scelta dei paesi non aderenti al cartello di ridurre a loro volta l’offerta di 600 mila barili al giorno (la sola Russia contribuirà per circa la metà di questo ammontare). È l’opinione di diversi analisti, tra cui spicca Goldman Sachs, secondo cui il prezzo della commodity potrebbe balzare nel primo semestre del 2017 oltre quota 60 dollari al barile se gli accordi verrano seguiti dai fatti. Ma, avverte la banca, si naviga a vista.

Fonte: La Repubblica, Affari & Finanza – S.D.P. (pag. 53)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]