Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, i tagli non bastano e i prezzi calano
04/05/2017 - Pubblicato in news internazionali

Nel novembre scorso i prezzi del greggio viaggiavano attorno ai 44 dollari/barile. È necessario un compromesso tra i paese produttori per evitare di toccare al ribasso di nuovo quei livelli. Ad oggi i tagli previsti sono stati rispettati sia dai paesi Opec sia dai non-Opec: non più di 32,5 milioni di barili/giorno. Però il Brent è tornato verso i 51 dollari e il greggio americano attorno ai 48 dollari. Il prossimo 25 maggio ci sarà una nuova riunione dell’Opec; argomenti all’ordine del giorno: il rallentamento della domanda, la crescita delle rinnovabili, il fenomeno dell’auto elettrica. Il nuovo obiettivo diventa quello di creare un eccesso di domanda.

Fonte: La Repubblica, Economia – Luca Pagni (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Lezioni da Davos: il rilancio <<verde>> di von der Leyen e il rischio di scontro sul commercio con Usa e Cina

Era da più di dieci anni che l’Europa cercava un ruolo internazionale trovato a Davos
[leggi tutto…]

Il Piano nazionale energia frena sull’addio al carbone nel 2025

Sull’addio al carbone nel 2025 il governo italiano è molto più cauto
[leggi tutto…]

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]