Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, dallo stop nell’Adriatico danno di 15 miliardi
22/09/2015 - Pubblicato in news nazionali

Quattro consigli regionali discutono la richiesta di referendum contro le trivellazioni con l’eventualità di mettere a rischio 15 miliardi di investimenti previsti nei prossimi anni. Il tutto, in particolare, contro l’art. 38 del decreto “Sblocca Italia, che facilita la ricerca di petrolio e degli altri idrocarburi dandogli carattere di interesse strategico e di pubblica utilità. I presidenti di Puglia, Abruzzo, Molise, Calabria, Basilicata e Marche hanno stretto un patto e si sono impegnati a far approvare dai rispettivi consigli regionali la richiesta di referendum abrogativo a norma dell’art. 75 della Costituzione.

Fonte: Il Messaggero – red. (pag. 4)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]