Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, Stati Uniti più lontani dal sogno dell’indipendenza
24/03/2016 - Pubblicato in news internazionali

Gli Stati Uniti sono tornati ad importare petrolio ai ritmi del 2013 e ne esportano meno dell’anno scorso, quando le vendite all’estero non erano ancora state liberalizzato. Una situazione paradossale, che contribuisce a mantenere sotto pressione il prezzo del barile. Le scorte Usa, da tempo a livelli record, continuano infatti ad aumentare, nonostante la produzione di shale oil sia finalmente in calo. Sono fenomeni legati a distorsioni di prezzo, ma così le scorte non riescono a scendere.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 42)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]

Confindustria: Italia sia hub del gas. Crippa: supporto a chi si allinea al Pec

Si è svolto a Roma l'incontro tra il Comitato Energia di Confindustria e il sottosegretario allo Sviluppo economico Davide Crippa. Al centro del confronto, il Piano nazionale energia e clima e il ruolo strategico del gas naturale per la transi
[leggi tutto…]