Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Col petrolio sopra 70 $ Eni può aumentare la cedola
11/05/2018 - Pubblicato in news internazionali,news nazionali

Salgono a 22 miliardi di euro le spese che Eni prevede in quattro anni in Italia, e queste comprendono gli investimenti pari a 7 mln. Rispetto al periodo 2014-2017, nel corso del quale erano stati 20 miliardi, l’obiettivo 2018-2021 cresce di 2 mld. L’aggiornamento è stato fornito dall’ad Descalzi all’assemblea degli azionisti, che ha dato via libera al bilancio 2017, chiuso con un utile netto di 3,427 mld, e al dividendo pari a 0,80 euro ad azione. Il saldo della cedola andrà in pagamento il 23 maggio. Complessivamente gli azionisti Cdp e Tesoro incasseranno 875 milioni: circa 749 per la Cassa e gli altri 126 mln circa per il ministero dell’economia. A beneficiare dell’incremento di spesa è il comparto sicurezza e ambiente e green business, che passa dal 21 al 24% della torta, pari a 5,28 miliardi. Il 25% è destinato al refining & marketing. Nel green, il gruppo punta a soluzioni sostenibili e innovative attraverso la valorizzazione degli asset esistenti. “Col nuovo piano Eni ha un impegno di crescita organica sulle rinnovabili superiore alle altre compagnie” ha detto l’ad Descalzi.

Fonte: ItaliaOggi – red. (pag. 24)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]