Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, nella sfida con il Wti il Brent amplia il paniere
21/02/2017 - Pubblicato in news internazionali

Per la prima volta da dieci anni il paniere del Brent si prepara ad accogliere una nuova qualità di greggio: il norvegese Troll, che contribuirà alla formazione del benchmark di prezzo a partire dal 1° gennaio 2018. La novità, comunicata ieri da S&P Global Platts, non è solo un dettaglio tecnico, ma si inserisce in un contesto più ampio, che vede il riferimento di prezzo europeo sempre più insidiato nel suo ruolo dominante sui mercati petroliferi. Inoltre, ci potrebbero essere anche ricadute sui rapporti di forza sul mercato stesso, con un contrappeso allo strapotere di Royal Dutch Shell sugli scambi fisici che influenzano il benchmark: ad estrarre il greggio Troll – destinato a pesare per il 20% nel paniere del Brent – è infatti la compagnia norvegese Statoil. L’annuncio è arrivato in un momento delicato su questo fronte. Shell è infatti tornata al centro delle polemiche per l’intensa attività di trading (sia di carichi fisici che di contratti derivati), che insieme alla forte presenza nell’arena del Mare del Nord la mette potenzialmente in grado di manipolare il mercato.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Sissi Bellomo (pag. 34)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]