Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, scorte Usa in forte ribasso Il Brent sfiora i 50$
20/07/2017 - Pubblicato in news internazionali

In una giornata in cui si attendevano ribassi, i mercati a termine del greggio hanno reagito con un rialzo consistente. Per la settimana che si è chiusa il 14 luglio l’American Petroleum Institute aveva anticipato un incremento di 1,6 milioni di barili, - invece, il Dipartimento americano dell’Energia ha comunicato ieri una decisa diminuzione degli stock, scesi di ben 4,7 milioni di barili. Anche gli analisti più prudenti, che avevano previsto una diminuzione, non si aspettavano un calo di questo volume. Un conti busto decisivo al rialzo di ieri è arrivato anche dal calo elle scorte di distillati (-2,2 milioni di barili), in particolare quelle di benzina, scese di ben 4,4 milioni di barili. Tuttavia le incognite che gravano sul prezzo del barile sono ancora molte, come i nuovi e consistenti aumenti produttivi di due importanti Paesi membri dell’Opec: Nigeria e Libia.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza&mercati – Roberto Bongiorni (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Eni, rosso da 7,34 miliardi. Taglia spese, investimenti e anche il dividendo

Eni chiude il “peggior semestre nella storia dell’oil&gas”, due materie deprezzate del 57% da gennaio, con un rosso di 7,34 miliardi di euro legato molto a svalutazioni di magazzino. I conti nuovi, del secondo trimestre, sono comunqu
[leggi tutto…]

Sad e gas per usi industriali, supplemento di istruttoria

La Commissione interministeriale per lo studio e l’elaborazione di proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi (Sad) ha formulato alcune proposte normative volte a rimodulare sette Sad previsti nel rel
[leggi tutto…]

Sussidi dannosi: sul tavolo rimodulazioni di 7 Sad, ma cautela su accise gas

La commissione interministeriale sui sussidi ambientalmente dannosi ha individuato proposte per la rimodulazione di sette Sad
[leggi tutto…]