Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio rimbalza, Brent oltre 48$
13/07/2016 - Pubblicato in news internazionali,stoccaggi

 

Il petrolio si è preso una rivincita ieri chiudendo la seduta con un rialzo superiore al 4% dopo essere scivolato ai minimi negli ultimi due mesi: il Brent è tornato a 48,47 dollari. Ma le nubi all’orizzonte non sono scomparse ed anzi, tra gli operatori, regna l’idea che la domanda petrolifera stia rallentando la corsa mentre la produzione – per non parlare delle scorte tuttora immense – non cala abbastanza in fretta da rassicurare su un prossimo riequilibrio del mercato. Tra i fattori che hanno preso il sopravvento ieri, molti sono di tipo tecnico. Ad esempio l’allarme geopolitico che si è sollevato sulla disputa territoriale del mare cinese del Sud e con il verdetto dell’Aia che ha dato ragione alle Filippine ma che la Cina ha contestato. L’area è cruciale per i trasporti marittimi e i costi potrebbero pertanto salire in caso di escalation della tensione nella zona. Intanto L’Arabia Saudita ha comunicato all’Opec di aver aumentato la produzione a 10,6 milioni di barili al gg in giugno, barili extra che verosimilmente serviranno a fronteggiare i consumi delle centrali elettriche locali che con il caldo estivo si impennano.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 3)

 

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]