Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio in recupero ma è allarme surplus
10/06/2017 - Pubblicato in news internazionali

Petrolio in recupero ieri con il Brent a 48,15$/barile (+0,6%). Le quotazioni sono deboli e in calo per la terza settimana consecutiva. Si teme di nuovo un eccesso di offerta non solo per lo shale oil ma anche per il recupero di produzione nei territori libici e nigeriani. Ieri si è verificato un nuovo sabotaggio a un oleodotto nigeriano, che ha portato Shell a dichiarare lo stato di forza maggiore. Esiste ora una concreta minaccia di sciopero nei giacimenti norvegesi.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Red. (pag. 25)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Intervista a Fatih Birol: "Petrolio, giusto riunire il G20, se crolla il settore per danni per tutti"

Produttori e consumatori di petrolio allo stesso tavolo per evitare “nell’interesse di tutti il tracolo del settore”
[leggi tutto…]

Gazprom, in gennaio-febbraio export gas -24,6%

Nei primi due mesi del 2020 il colosso russo di Stato Gazprom, monopolista delle esportazioni di gas russo via tubo, ha registrato una flessione su anno dell'export del 24,6%
[leggi tutto…]

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]