Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, il prezzo vola su voci di un ritrovato accordo russo-saudita
13/04/2016 - Pubblicato in news internazionali

Russia e Arabia Saudita hanno raggiunto un consenso sul piano per congelare la produzione del petrolio, anche a prescindere dalla partecipazione dell’Iran. Ad affermarlo è l’agenzia russa Interfax, che cita fonti diplomatiche, secondo cui ci sarebbero stati nuovi colloqui tra i due Paesi in vista del vertice di Doha, in programma domenica. La voce, che non ha trovato altre conferme, magari è stata diffusa ad arte. Ma il mercato del petrolio - già orientato al rialzo - le ha dato credito, facendo volare le quotazioni del barile ai massimi da quasi 5 mesi: il Brent si è spinto fino a 44,81 dollari, il Wti a 42,25 $, superando in entrambi i casi un’importante resistenza tecnica, rappresentata dalla media mobile degli ultimi 200 giorni. I due riferimenti hanno chiuso la seduta in rialzo di oltre il 4%, nonostante il Fondo monetario internazionale abbia di nuovo ridotto le previsioni sulla crescita mondiale, da +3,4% a +3,2%. A rafforzare ulteriormente l’ottimismo sulle prospettive di ripresa del petrolio hanno contribuito anche le stime sulla produzione negli Stati Uniti.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 32)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]