Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Opec valuta un altro taglio
25/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

Restano aperte tutte le opzioni per il petrolio, compresa l’estensione dei tagli alla produzione per il primo trimestre del 2018 con i paesi Opec che si incontreranno nuovamente il prossimo 30 novembre. Finora si è lasciata ai ministri competenti per stato il compito di comunicare le soluzioni che sarebbero state adottate. A favore dei tagli il ministro dell’Angola Jose Botelho de Vasconcelos, per portare il costo del greggio sopra i 50 dollari/barile. Nel maggio scorso l’Opec aveva deciso di tagliare la produzione mondiale di 1,8 milioni di barili/giorno per altri nove mesi. I prezzi del greggio sono calati del 5% da inizio anno, quando i tagli sono entrati in vigore e ireri trattavano a 52,26 dollari il Brent e a 47,84 dollari il Wti.

Fonte: ItaliaOggi – red. (pag. 18)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Un pieno di idrogeno

Spinta sull’idrogeno, decisivo a decarbonizzare il mondo
[leggi tutto…]

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]