Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, anche i non Opec tagliano più del previsto
23/02/2017 - Pubblicato in news internazionali

I tagli della produzione di petrolio stanno procedendo meglio del previsto, con buoni risultati non solo da parte dell’Opec ma anche dei suoi alleati:gli undici Paesi non Opec che stanno partecipando al piano hanno già effettuato oltre il 60% della riduzione prevista. Il problema delle scorte – con un accumulo addirittura di 39 milioni di barili di greggio quest’anno negli Usa, a nuovi livelli record – è cruciale per l’Opec. Sarà in base questo dato che a maggio il gruppo deciderà se prorogare di altri sei mesi l’accordo sui tagli, ha detto il segretario generale Mohammed Barkindo, che punta a un rispetto al 100% dei tetti di produzione.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Sissi Bellomo (pag. 31)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]