Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, anche i non Opec tagliano più del previsto
23/02/2017 - Pubblicato in news internazionali

I tagli della produzione di petrolio stanno procedendo meglio del previsto, con buoni risultati non solo da parte dell’Opec ma anche dei suoi alleati:gli undici Paesi non Opec che stanno partecipando al piano hanno già effettuato oltre il 60% della riduzione prevista. Il problema delle scorte – con un accumulo addirittura di 39 milioni di barili di greggio quest’anno negli Usa, a nuovi livelli record – è cruciale per l’Opec. Sarà in base questo dato che a maggio il gruppo deciderà se prorogare di altri sei mesi l’accordo sui tagli, ha detto il segretario generale Mohammed Barkindo, che punta a un rispetto al 100% dei tetti di produzione.

Fonte: Il Sole 24Ore, Finanza&mercati – Sissi Bellomo (pag. 31)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

CO2 da record: costa 50 euro a tonnellata

Il prezzo della Co” sull’Ue Ets ha toccato per la prima volta i 50 euro per tonnellata
[leggi tutto…]

Mite: Dialuce consigliere del ministro

Gilberto Dialuce resta al ministero della Transizione ecologica come consigliere del ministro Roberto Cingolani nell’ambito del Gabinetto
[leggi tutto…]

L’idrogeno ci salverà (ma serve tempo)

L’Unione europea include l’idrogeno tra le tappe necessarie per arrivare a zero emissioni nel 2050.
[leggi tutto…]