Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, Opec e Russia lavorano ad accordi di 10-20 anni sui tagli
28/03/2018 - Pubblicato in news internazionali

Opec e Russia progettano una nuova alleanza che permetta di governare l’offerta di petrolio per decenni, senza bisogno di riscrivere ogni volta da zero gli accordi sui tagli produttivi. Bin Salman delinea il futuro dell’Opec Plus, la coalizione di 24 paesi che da gennaio 2017 sta riducendo in modo concertato le forniture di greggio. L’obiettivo del progetto è quello di costituire un vero e proprio cartello, considerato che i Paesi oggi alleati nei tagli controllano circa metà dell’offerta mondiale di greggio. Trump, durante la propria campagna elettorale, aveva ripetuto più volte che si sarebbe battuto per l’indipendenza energetica dai cartelli petrolio. Grazie allo shale oil gli Usa non dipendono più come un tempo dalle forniture straniere di petrolio.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza&Mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Dorsale adriatica Snam, il CdS chiede informazioni al Minambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha inviato nell’ottobre 2013 e nel maggio 2015 due richieste di parere in merito a due ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica
[leggi tutto…]

Eni, l’upstream spinge gli utili. Produzione ai massimi storici

Sfruttando il contributo del quarto trimestre, Eni manda in archivio i conti con un preconsuntivo sopra le stime degli analisti e conferma un dividendo 2018 di 83 cent (a fronte degli 80 dell’anno prima).
[leggi tutto…]

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]