Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, nell’Opec si cerca il consenso in vista di Algeri
23/09/2016 - Pubblicato in news internazionali

Solo 2 esperti su 23 interrogati da Bloomberg si aspettano che dall’incontro tra Russia e Opec della settimana prossima a Algeri venga fuori un accordo. I silenzi pesano ed il fatto che non sia trapelato niente dall’incontro tra i due super rivali Iran e Arabia saudita insospettisce. L’ultimo incontro ieri a Vienna nel quartier generale dell’Opec, a cui era presente anche il Qatar, paese che ha oggi la presidenza dell’Opec e che era stato tra i promotori del vecchio accordo per congelare la produzione di greggio. Gli incontri di Algeri sono al momento informali ma se si trovasse una intesa per limitare la produzione ai livelli di inizio anno di fatto sarebbe un taglio di oltre un milione di barili al giorno.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 38)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Libia, resta forte la morsa di Haftar sui pozzi petroliferi

Continua, anche dopo Berlino, il gioco al rialzo del generale Haftar che non allenta la presa su porti e produzione di petrolio
[leggi tutto…]

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]

Tremila metri sotto i mari in cerca di petrolio

L’azienda petrolifera francese Total inizierà entro la fine del mese di gennaio la perforazione del più profondo pozzo di greggio al mondo sotto il livello del mare
[leggi tutto…]