Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l'Opec allargata sta funzionando
24/01/2017 - Pubblicato in news internazionali

L'accordo tra paesi Opec e non per la riduzione di offerta di greggio sul mercato sta trovando attuazione, sia dal punto di vista concreto – c'è meno petrolio in circolazione e i prezzi si sono stabilizzati sopra quota 50 dollari – che da quello formale. Si è conclusa infatti domenica la prima riunione della commissione congiunta di monitoraggio tra i ministri del petrolio di Algeria, Kuwait, Venezuela (paesi Opec), da un lato, Russia e Oman (paesi non Opec), dall'altro. La commissione ministeriale congiunta di monitoraggio ha controllato a che punto è l'attuazione dell'accordo del 10 dicembre scorso tra paesi produttori e ha stabilito alcuni punti fermi per il suo funzionamento. Tra questi, c'è l'impegno che il segretariato Opec fornisca entro il 17 di ogni mese i dati sulla produzione di petrolio, sulla cui base poi la commissione congiunta farà le sue osservazioni, che verranno comunicate al mercato ogni mese con un comunicato ufficiale Opec.

Fonte: Staffetta Quotidiana

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Crisi energetica in caso di stop a investimenti nelle fossili

Anche se finanza, industria e governi promettono di fare passi in avanti sul tema della sostenibilità, gli ambientalisti esigono impegni ben più radicali
[leggi tutto…]

Tremila metri sotto i mari in cerca di petrolio

L’azienda petrolifera francese Total inizierà entro la fine del mese di gennaio la perforazione del più profondo pozzo di greggio al mondo sotto il livello del mare
[leggi tutto…]

Il gas, economico e green, affossa il carbone

In nome dell’ambiente, ma anche dell’economia. Il ruolo del carbone nella generazione elettrica sta tramontando a una velocità senza precedenti in Europa
[leggi tutto…]