Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio oltre 36 dollari, sorpasso del Wti sul Brent
23/12/2015 - Pubblicato in news internazionali

Tutto mentre l'euro stava tentando di recuperare qualche millesimo sul dollaro. Intanto il paniere Opec ha già raggiunto quota 30. Il crollo dei greggi sta trascinando al ribasso anche la benzina e gli altri prodotti. In particolare la verde subisce anche l'influsso del calo dei prezzi in Usa, dove si parla di prezzi inferiori ai 2 dollari al gallone. La situazione sarà anche rosea per gli automobilisti, ma sta mettendo in crisi oltre alle compagnie petrolifere, anche le raffinerie, visto che i margini stanno diventando sempre più risicati. Intanto a New York però ci sono segnali rialzisti. Secondo gli ultimi dati della Cftc, le scommesse speculative al rialzo sono aumentate nell'ultima settimana di oltre 12.000 lotti a 210.000 unità. Ieri il prezzo del petrolio chiude in rialzo a New York. Il light crude Wti avanza di 33 cent a 36,14 dollari al barile e supera il Brent, che cede 27 cent a 36,08 dollari al barile.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Kerry: <<Europa e Usa insieme su Green deal e lotta al virus>>

Le due grandi sfide della green economy e della pandemia richiedono una risposta congiunta di Europa e Stati Uniti. Ora, con Biden alla Casa Bianca, tutto sarà più facile ma solo se si seguirà la strada della democrazia e della difesa
[leggi tutto…]

Petrolio, con Biden lo shale perde anche l’appoggio politico

Indifferente al cambio della guardia alla Casa Bianca, il petrolio continuala sua avanzata sui mercati finanziari, dove si mantiene ai massimi da quasi un anno, vicino a 57 dollari nel caso del Brent, e intorno a 54 nel caso del Wti.
[leggi tutto…]

Sanzioni Usa e caso Navalny, Nord Stream 2 torna nel mirino

Doppio attacco al Cremlino, nel pomeriggio di ieri. Il primo è partito dalla Casa Bianca nelle ultimissime ore dell’amministrazione Trump, che ha sganciato il suo siluro finale sul Nord Stream 2
[leggi tutto…]