Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio oltre 36 dollari, sorpasso del Wti sul Brent
23/12/2015 - Pubblicato in news internazionali

Tutto mentre l'euro stava tentando di recuperare qualche millesimo sul dollaro. Intanto il paniere Opec ha già raggiunto quota 30. Il crollo dei greggi sta trascinando al ribasso anche la benzina e gli altri prodotti. In particolare la verde subisce anche l'influsso del calo dei prezzi in Usa, dove si parla di prezzi inferiori ai 2 dollari al gallone. La situazione sarà anche rosea per gli automobilisti, ma sta mettendo in crisi oltre alle compagnie petrolifere, anche le raffinerie, visto che i margini stanno diventando sempre più risicati. Intanto a New York però ci sono segnali rialzisti. Secondo gli ultimi dati della Cftc, le scommesse speculative al rialzo sono aumentate nell'ultima settimana di oltre 12.000 lotti a 210.000 unità. Ieri il prezzo del petrolio chiude in rialzo a New York. Il light crude Wti avanza di 33 cent a 36,14 dollari al barile e supera il Brent, che cede 27 cent a 36,08 dollari al barile.

Fonte: Milano Finanza

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]