Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, la monarchia ha sbagliato tutti i conti
05/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

La monarchia saudita ha aumentato la produzione per far crollare i prezzi, ma ha prodotto più danni alla propria economia nazionale che all’Iran, notevolmente aiutato in questa fase dalla svolta relativa all’accordo sul nucleare. Tutti i calcoli sauditi si sono dimostrati sbagliati: gli Usa continuano infatti a produrre lo shale oil e lo stesso Iran non crolla ma guadagna addirittura credibilità politica.

Fonte: Il Sole 24 ore, La crisi Iran-Arabia – A.N. (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Ok Ue al Piano Green italiano

Bruxelles promuove il Piano italiano per l’Energia e Clima che fissa gli obiettivi sui vari fronti della sostenibilità ambientale per allinearsi ai target green europei al 2030.
[leggi tutto…]

Libia, da oggi revocato lo stato di forza maggiore da porti e giacimenti

A partire dal 26 ottobre è stato revocato lo stato di forza maggiore in tutti i giacimenti e porti libici, dopo i blocchi messi in atto dal generale Haftar nel corso dell'anno.
[leggi tutto…]

Nord Stream, gli Usa estendono le sanzioni

Il dipartimento di Stato Usa ha esteso martedì il raggio delle sanzioni americane al progetto di gasdotto Nord Stream II
[leggi tutto…]