Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, la monarchia ha sbagliato tutti i conti
05/01/2016 - Pubblicato in news internazionali

La monarchia saudita ha aumentato la produzione per far crollare i prezzi, ma ha prodotto più danni alla propria economia nazionale che all’Iran, notevolmente aiutato in questa fase dalla svolta relativa all’accordo sul nucleare. Tutti i calcoli sauditi si sono dimostrati sbagliati: gli Usa continuano infatti a produrre lo shale oil e lo stesso Iran non crolla ma guadagna addirittura credibilità politica.

Fonte: Il Sole 24 ore, La crisi Iran-Arabia – A.N. (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Carbone, “la Cina annulla gli sforzi mondiali”

La Cina è ormai da anni al primo posto nelle fonti rinnovabili, con investimenti che l’anno scorso hanno superato i 100 miliardi di dollari.
[leggi tutto…]

Ceer-Acer, le raccomandazioni per la nuova legislazione gas

Aggiornare la legislazione e la regolazione comunitaria sul gas per facilitare la decarbonizzazione del settore energetico, promuovere un mercato interno dell’energia competitivo e massimizzare le opportunità del sector coupling
[leggi tutto…]

Green new deal, la Speranza per il futuro

La Banca europea per gli investimenti ha approvato la nuova politica per l’energia.
[leggi tutto…]