Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio ai minimi da 7 mesi
16/06/2017 - Pubblicato in news internazionali

Il mercato del petrolio ha riportato indietro le lancette, cancellando l’azione dell’Opec. Le scorte (quanto meno nell’area Ocse) sono tornate agli stessi livelli di prima dei tagli di produzione, oltre 3 miliardi di barili tra greggio e prodotti raffinati. E anche il prezzo del barile viaggia sui livelli dello scorso novembre, all’epoca del vertice in cui l’Organizzazione decise di chiudere i rubinetti insieme alla Russia e altri dieci Paesi. Dopo il tonfo di quasi il 4% registrato mercoledì il mercato non è riuscito a risollevarsi: complice anche una risalita del dollaro, il Brent ha chiuso poco variato a 46,92 $, il Wti ha perso un ulteriore 0,6% a 44,46 $. L’umore degli investitori è sempre più negativo. Non solo i risultati dei tagli Opec tardano a manifestarsi, ma addirittura si sta andando nella direzione opposta, verso un ritorno all’eccesso di offerta.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza&mercati – S. Bel. (pag. 28)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Lezioni da Davos: il rilancio <<verde>> di von der Leyen e il rischio di scontro sul commercio con Usa e Cina

Era da più di dieci anni che l’Europa cercava un ruolo internazionale trovato a Davos
[leggi tutto…]

Il Piano nazionale energia frena sull’addio al carbone nel 2025

Sull’addio al carbone nel 2025 il governo italiano è molto più cauto
[leggi tutto…]

Marcegaglia: “Greta o Trump, diffidiamo degli estremismi”

Il problema della transizione energetica va affrontato con pragmatismo dal momento che il mondo ancora si basa per l’60% sulle fonti fossili e in cui la domanda di energia è proiettata in aumento del 25% al 2030, quando la popolazione sar&agr
[leggi tutto…]