Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, il mercato segnala che la svolta del ciclo è vicina
11/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

L’Opec ha accelerato le estrazioni per il terzo mese consecutivo in luglio arrivando a 32,87 milioni di barili  al giorno. L’eccesso di offerta ha iniziato a smaltirsi perché la domanda è forte e la discesa delle scorte sembra accelerare. Il mercato sta entrando in una condizioni di backwardation, quella in cui il petrolio per consegna vicina vale più di quello che per consegna lontana. La produzione continua a salire per colpa di Libia e Nigeria. È necessario coordinare la politiche petrolifere.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – Sissi Bellomo (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Riad: <<Chi punta contro il petrolio si farà male>>

Da un lato la domanda di petrolio che fatica a recuperare i livelli pre Covid, dall’altro le disciplina sui tagli di produzione che dopo mesi di estremo rigore è tornata a vacillare.
[leggi tutto…]

Ets, assegnazioni gratuite nel mirino

Tempo di ripensamenti per le allocazioni gratuite Ets, il sistema disegnato per contrastare la rilocalizzazione delle industrie europee al di fuori della Ue a causa dei costi della CO2
[leggi tutto…]

Transizione energetica non indolore

L’energia è al centro delle politiche dell’Unione europea, negli anni integrata dall’ambiente
[leggi tutto…]