Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio ai massimi da 5 mesi. Cala ancora la produzione Usa
21/04/2016 - Pubblicato in news internazionali

Lo sciopero in Kuwait è finito, ma il petrolio non ha smesso di correre, tanto da spingersi al record da oltre 5 mesi: il Brent ha guadagnato oltre il 3% spingendosi fino a 45,88&/barile. Bisogna ringraziare lo shale oil, che continua ad arretrare, e forse in parte anche la ripresa di chiacchiere sulla possibilità di riacciuffare per i capelli un accordo per congelare la produzione, dopo il fallimento del vertice di Doha.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 35)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Mire cinesi sul gas Eni australiano

Arrivano dalla Cina i primi concreti segnali di interesse per gli asset australiani di Eni. Secondo indiscrezioni, tra i pretendenti c’è Roc Oil, quartier generale a Sidney ma azionariato cinese
[leggi tutto…]

UE, l'Est Europa chiede sostegno per il gas

Otto paesi UE hanno firmato venerdì un documento congiunto per difendere il “ruolo del gas naturale in un'Europa neutrale dal punto di vista climatico”
[leggi tutto…]

Non solo rinnovabili. La lezione da imparare per ripartire “verdi”

“E’ presto per calcolare gli impatti a lungo termine, ma l’industria dell’energia che uscirà da questa crisi sarà molto diversa da quella che conoscevamo”
[leggi tutto…]