Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, da Libia e scorte Usa un leggero sostegno ai prezzi
24/08/2017 - Pubblicato in news internazionali

Il nuovo calo delle scorte statunitensi di greggio e le notizie provenienti dalla Libia ieri hanno offerto un piccolo sostegno ai prezzi del greggio. Il Brent si è portato sopra i 52,40 dollari/barile e il Wti viene scambiato sopra i 48,3 dollari. Nella scorsa settimana le scorte di petrolio negli Stati Uniti sono scese di 3,327 milioni di unità a 463,165 milioni di barili. Secondo i dati diffusi dal dipartimento per l’Energia, gli stock di benzina sono scesi di 1,223 milioni di barili a 229,902 milioni. Il giacimento libico in Sharara continua a restare inattivo per questioni di sicurezza. L’offerta mondiale di greggio resta abbondante.

Fonte: Il Sole 24 Ore Finanza & Mercati – B.Ce. (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]

Petrolio, i Paesi del G7 chiedono la fine della guerra dei prezzi

Preoccupati per la discesa del prezzo del petrolio, ma soprattutto per la guerra dei prezzi in corso, i Paesi del G/ hanno rivolto un appello ai maggiori Paesi produttori “per cercare di aiutare gli sforzi per mantenere la stabilità economica
[leggi tutto…]