Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Iran dice si al vertice di Algeri e il Brent risale a 50$
24/08/2016 - Pubblicato in news internazionali

Ieri, grazie all’Iran che ha suggerito una maggiore disponibilità verso un accordo per congelare la produzione, le quotazioni del barile ha invertito la rotta: il Brent che era in ribasso di oltre l’1%, ha virato al rialzo arrivando a guadagnare il 2% e riportandosi sopra 50 dollari. Da Theran non è arrivata una presa di posizione netta, capace di sciogliere i dubbi sull’esito degli incontri di fine settembre ad Algeri, ma solo “segnali positivi che potrebbero sostenere un’azione congiunta” per usare le parole della Reuters, indubbiamente scelte con cura e quasi certamente concordate con le fonti.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 22)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Greggi ai massimi da novembre

In aumento le quotazioni del petrolio sui circuiti elettronici internazionali.
[leggi tutto…]

Phase out carbone, Crippa rilancia il cavo Sardegna-Sicilia

Il phase out del carbone in Sardegna si può gestire dalla Sicilia, valutando la possibilità di accorciare i tempi di realizzazione;
[leggi tutto…]

Petrolio in ripresa, ma tra Riad e Mosca l’alleanza è a rischio

L’asse petrolifero tra Russia e Arabia Saudita inizia a scricchiolare
[leggi tutto…]