Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Iran collabora ma rivuole le sue quote
27/08/2016 - Pubblicato in news internazionali

L’Iran non intende destabilizzare il mercato del petrolio, ma vuole tornare alle quote di mercato precedenti alle sanzioni internazionali: è quanto affermato dal ministro del petrolio Bijan Zanganeh, confermando che parteciperà al vertice informale dell’Opec che si terrà il 28 e 29 settembre ad Algeri. Teheran produceva, infatti, 2,7 milioni di barili al giorno, con quasi un milione destinato all’export. Secondo il Ministro, il paese continuerà a cooperare con l’Opec, per migliorare le condizioni di mercato del greggio e il livello dei prezzi. Intanto le quotazioni petrolifere si muovevano in lieve rialzo: a Londra il Brent avanzava di 10 centesimi a 49,76 dollari e a New York il Wti era scambiato intorno a 48 dollari (+26 centesimi).

Fonte: Italia oggi – red. (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Direttiva gas, trattamento diverso per gasdotti esistenti e nuovi

La nuova direttiva gas richiederà anche all'Italia di definire deroghe per i propri gasdotti col Nordafrica ma dovrebbe trattarsi di un passaggio semplice, che non richiederà lo scrutinio della Commissione previsto per i nuovi prog
[leggi tutto…]

Gas, l'Egitto lancia la sfida

Eni e Shell hanno affermato apertamente che l'Egitto è l'opzione più economica per portare sul mercato le gigantesche riserve di gas del Mediterraneo orientale, un'opzione preferibile al progetto di maxigasdotto Cipro-Grecia E
[leggi tutto…]

Eni avanza ancora nel gas libico

La spagnola Repsol è stata costretta a dichiarare lo stato di forza maggiore per il suo giacimento di Sharara.
[leggi tutto…]