Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Iran collabora ma rivuole le sue quote
27/08/2016 - Pubblicato in news internazionali

L’Iran non intende destabilizzare il mercato del petrolio, ma vuole tornare alle quote di mercato precedenti alle sanzioni internazionali: è quanto affermato dal ministro del petrolio Bijan Zanganeh, confermando che parteciperà al vertice informale dell’Opec che si terrà il 28 e 29 settembre ad Algeri. Teheran produceva, infatti, 2,7 milioni di barili al giorno, con quasi un milione destinato all’export. Secondo il Ministro, il paese continuerà a cooperare con l’Opec, per migliorare le condizioni di mercato del greggio e il livello dei prezzi. Intanto le quotazioni petrolifere si muovevano in lieve rialzo: a Londra il Brent avanzava di 10 centesimi a 49,76 dollari e a New York il Wti era scambiato intorno a 48 dollari (+26 centesimi).

Fonte: Italia oggi – red. (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, tlc, logistica. La riscossa italiana può iniziare dalle reti

Le reti sono state le grandi protagoniste di questa prima fase di emergenza, dimostrando una notevole “resilienza”
[leggi tutto…]

Rally del petrolio con ipotesi tagli

Il mercato del petrolio è forse vicino a una svolta. Arabia Saudita e Stati Uniti hanno aperto la porta alla possibilità di tagli alla produzione, anche di grande entit
[leggi tutto…]

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]