Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, l’Iran collabora ma rivuole le sue quote
27/08/2016 - Pubblicato in news internazionali

L’Iran non intende destabilizzare il mercato del petrolio, ma vuole tornare alle quote di mercato precedenti alle sanzioni internazionali: è quanto affermato dal ministro del petrolio Bijan Zanganeh, confermando che parteciperà al vertice informale dell’Opec che si terrà il 28 e 29 settembre ad Algeri. Teheran produceva, infatti, 2,7 milioni di barili al giorno, con quasi un milione destinato all’export. Secondo il Ministro, il paese continuerà a cooperare con l’Opec, per migliorare le condizioni di mercato del greggio e il livello dei prezzi. Intanto le quotazioni petrolifere si muovevano in lieve rialzo: a Londra il Brent avanzava di 10 centesimi a 49,76 dollari e a New York il Wti era scambiato intorno a 48 dollari (+26 centesimi).

Fonte: Italia oggi – red. (pag. 23)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]