Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio giù del 2%. Gli Usa “assolvono” Riad per i taglio Opec
11/12/2018 - Pubblicato in news internazionali

L’Opec l’ha passata liscia con gli Usa: dopo il vertice di Vienna, Washington ha espresso rinnovata fiducia verso l’Arabia Saudita, affermando che continua a considerarla come un alleato importante soprattutto nel campo dell’energia. Attraverso Perry, gli Usa si stanno muovendo su due fronti: in Qatar il segretario dell’Energia ha esortato il ministro Al Kaabi a considerare maggiori investimenti negli Usa da parte della Qatar Petroleum. In Arabia Saudita invece, il petrolio è al centro della scena. Sulla scia delle bors, il petrolio ieri è tornato sotto pressione: il Brent ha perso oltre il 2%. In Libia, alcune proteste di gruppi tribali hanno costretto la Noc a fermare il giacimento Sharara, dichiarando lo stato di forza maggiore sulle forniture. L’altro elemento rialzista sono le importazioni di greggio dalla Cina, al record storico di 10,5 mbg in novembre.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 18)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, nuovo rialzo sull’escalation di tensioni Usa-Iran

La decisione della Casa Bianca sul mancato rinnovo delle esenzioni per poter importare greggio dall’Iran ha avviato una spirale di tensione in grado di dare una nuova spinta ad un rally nelle quotazioni dell’oro nero.
[leggi tutto…]

Affondo Usa sull’Iran, impennata del petrolio

L’amministrazione Trump sbarra del tutto i cancelli internazionali al petrolio dell’Iran, eliminando le deroghe che aveva finora concesso a otto paesi tra i quali l’Italia
[leggi tutto…]

Def, il giudizio di imprese e sindacati

È in chiaroscuro il giudizio delle categorie produttive sul Def, dopo il giro di audizioni di ieri presso le commissioni Bilancio di Camera e Senato. Gli industriali apprezzano i “due decreti approvati ma non ancora pubblicati (così de
[leggi tutto…]