Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, export Usa da primato ma l’Opec non ha perso la partita
25/02/2017 - Pubblicato in news internazionali

Gli Stati Uniti hanno esportato 1,2 milioni di barili di petrolio al giorno la settimana scorsa, e le estrazioni sono tornate a 9 milioni di barili al giorno, al massimo da aprile dell’anno scorso. Oltre Oceano anche le trivelle continuano a moltiplicarsi (+5% secondo le statistiche diffuse ieri da Baker Hughes). Nonostante tutto le quotazioni del barile non stanno soffrendo: giovedì il Wti ha chiuso ai massimi da quasi due anni (54,45%) e rimane intorno a 54 dollari. La volatilità si p molto ridotta dall’inizio dell’anno e gli hedge funds sono convintamente rialzisti, con un’esposizione netta lunga da primato. Tagliando la produzione il greggio, il gruppo Opec si proponeva di abbassare il livello delle scorte. E queste si stanno in effetti riducendo, persino negli Usa. Il mercato sembra oramai indirizzato verso la situazione di backwardation.

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 28)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Energia, l’idrogeno al 13-14% nel mix europeo entro il 2050

Sullo sfondo c’è l’obiettivo di decarbonizzare l’economia europea, traguardo che verrà raggiunto anche tramite l’idrogeno, che dovrebbe crescere nel mix energetico fino al 13-14% da qui al 2050 puntando soprattutto su
[leggi tutto…]

Ad agosto arriva il gas in Puglia. Turisti sulle spiagge del Tap

Il metano che viene estratto dal Mar Caspio fino alla settimana scorsa arrivava sui monti del Pindo al confine tra la Grecia e l’Albania
[leggi tutto…]

Dalla lotta alle frodi al taglio dei sussidi

Lo chiamano “Pins”, Piano di politica economico-finanziaria per l'Innovazione e la sostenibilità, ed è la new entry annunciata nel Programma nazionale di riforma (Pnr), che servirà a organizzare tutti i piani preesist
[leggi tutto…]