Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, il calo delle scorte Usa non sostiene le quotazioni
23/06/2016 - Pubblicato in news internazionali

Le scorte Usa di greggio calano meno del previsto, mentre crescono gli stock di benzine e distillati. Questi dati, rilasciati dall’Eia ieri pomeriggio sono stati accolti da una serie di ribassi del petrolio, con il Brent, che dopo aver toccato un picco di 51,24 dollari al barile (anche sulla scia di un allentamento dei timori su una vittoria del referendum per l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue), ha innescato la retro per scivolare verso la soglia dei 49,60 dollari, circa il 2% in meno della seduta precedente, per poi chiudere a 49,88. E ribassi analoghi hanno interessato il nordamericano Wti, sceso sotto quota 49 dollari.  Le scorte Usa di greggio sono scese, per la quinta settimana di fila, di poco meno di un milione di barili contro previsioni di calo anche di 5 milioni di barili.

Fonte: Il Sole 24Ore – Balduino Ceppetelli (pag. 36)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Regno Unito, il breve addio al carbone. Entro il 2025 chiuse tutte le centrali

Il Governo inglese ha stabilito la data del 2025 per la scadenza ufficiale dell’era del carbone, ma la fine potrebbe arrivare in anticipo
[leggi tutto…]

Pec, parte la consultazione Vas

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3 agosto l'avviso con cui la Presidenza del Consiglio dei ministri comunica l'avvio della consultazione per la procedura di Valutazione ambientale strategica
[leggi tutto…]

Energia, rallentano gli utili dei big. Pesa il crollo del prezzo del gas

Non è il tracollo di tre anni fa, quando le società petrolifere toccarono in Borsa i minimi storici da inizio secolo.
[leggi tutto…]