Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, cala la produzione ma dopo aver corso nel 2016
14/02/2017 - Pubblicato in news internazionali

Mantenuti gli impegni, presi lo scorso dicembre, di tagliare la produzione di petrolio; tuttavia nel corso di tutto il 2016 la produzione di greggio è continuata a salire: per cui il risultato finale è una sorta di ritorno alla situazione di partenza. Quello di cui erano già a conoscenza gli analisti è diventato ufficiale con i dati resi pubblici ieri dall’Opec, il principale cartello dei paesi produttori di greggio. Dopo l’accordo per il taglio delle quote, deciso nel tentativo di far salire i prezzi sul mercato, la produzione a livello mondiale a gennaio è scesa a 95,8 milioni di barili al giorno: un calo di 1,3 milioni rispetto al mese precedente. Ma se facciamo il raffronto rispetto al gennaio di un anno fa, il calo si riduce di quasi due terzi, pari a 0,46 milioni. Non per nulla i prezzo del petrolio da inizio anno sono praticamente stabili e, ieri, dopo l’annuncio i future a New York hanno perso l’1,7% a 53 dollari.

Fonte: La Repubblica – Luca Pagni (pag. 26)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Forniture gas, la Polonia vince l’arbitrato con la Russia

Al termine di una disputa legale durata cinque anni, il Tribunale arbitrale di Stoccolma ha accolto le tesi della polacca Pgnig, che nel 2015 aveva presentato ricorso contro Gazprom per i termini di prezzo del contratto di fornitura gas di lungo-termine f
[leggi tutto…]

Idrogeno verde, per la competitività servono 150 mld $ in 10 anni

L'idrogeno verde, prodotto per elettrolisi dall'acqua attraverso elettricità da fonte rinnovabile, è una strada promettente, ma per renderlo economicamente sostenibile – con un costo di un dollaro al kg – servono incent
[leggi tutto…]

Snam, dal Golfo alla Cina

Due anni fa Snam si è aggiudicata la gara per la privatizzazione di Desfa, la società dei gasdotti in Grecia
[leggi tutto…]