Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio Brent vola di nuovo a quota 80 dollari al barile
13/09/2018 - Pubblicato in news internazionali

Il petrolio è di nuovo lanciato a livelli record. Per la seconda volta quest’anno il Brent ha superato nel corso della seduta la soglia di 80 dollari al barile, sui massimi dal 2014, mentre il Wti si è spinto sopra 71 dollari. La corsa è alimentata dalla speculazione ma ci sono anche motivi fondamentali: negli Usa è massima allerta per l’uragano Florence e c’è il tema Iran. L’export da Teheran crolla e le forniture alternative da Opec e Russia tardano.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo (pag. 16)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Il mondo dell’energia al test della transizione

Gli operatori devono adattarsi a un mercato profondamente cambiato
[leggi tutto…]

L’Opec snobba Trump la produzione non cresce e il greggio vola ai massimi

I Paesi produttori non hanno intenzione di intervenire per calmierare i prezzi aumentando la produzione di petrolio
[leggi tutto…]

L’Opec pronta a dare più petrolio

sul mercato petrolifero si materializza la possibilità di un aumento di 500mila barili al giorno da parte dell’Opec e dei Paesi esterni al Cartello
[leggi tutto…]