Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, il Brent vicino ai 50 dollari
17/05/2016 - Pubblicato in news internazionali

L’eccesso di petrolio che negli ultimi due anni ha mandato a picco le quotazioni del barile è scomparso: questo mese la domanda si sta dimostrando superiore all’offerta. A constatarlo è Goldman Sachs e il suo parere, benché non isolato, orienta come al solito i mercati: il Brent, ai massimi da sei mesi, ha superato 49 dollari al barile e adesso punta con decisione verso quota 50 dollari. La banca americana fino a pochi giorni fa era convintamente schierata sul fronte dei ribassisti. Adesso, pur mantenendosi cauta, ha cambiato idea. A convincerla sono state le numerose e inaspettate interruzioni dell’offerta che si sono verificate nelle ultime settimane: non solo gli incendi in Canada - dove l’emergenza sta già gradualmente rientrando - ma anche e soprattutto il precipitare della situazione in Nigeria. La violenza è tornata ad esplodere nel Paese africano, riducendo la sua produzione petrolifera di oltre il 30%, ai minimi da 22 anni. Anche in Iraq, dove fino a poco tempo fa le estrazioni crescevano a ritmi, ci sono intoppi. E la gravissima crisi economica del Venezuela sta cominciando a ripercuotersi sull’industria petrolifera.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo, Andrea Franceschi (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]

Gas: a novembre frenano le centrali, industria ancora in caduta

Consumi di gas italiani in calo a novembre per una flessione a doppia cifra del termoelettrico, la prima riduzione da nove mesi in questo settore di consumo, e un nuovo forte calo dell'industria che hanno compensato la ripresa della domanda per risca
[leggi tutto…]

Il gas russo apre la via per la Cina: l’Europa non è più l’unico mercato

Per la prima volta un gasdotto russo punta in direzione opposta all’Europa
[leggi tutto…]