Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, il Brent vicino ai 50 dollari
17/05/2016 - Pubblicato in news internazionali

L’eccesso di petrolio che negli ultimi due anni ha mandato a picco le quotazioni del barile è scomparso: questo mese la domanda si sta dimostrando superiore all’offerta. A constatarlo è Goldman Sachs e il suo parere, benché non isolato, orienta come al solito i mercati: il Brent, ai massimi da sei mesi, ha superato 49 dollari al barile e adesso punta con decisione verso quota 50 dollari. La banca americana fino a pochi giorni fa era convintamente schierata sul fronte dei ribassisti. Adesso, pur mantenendosi cauta, ha cambiato idea. A convincerla sono state le numerose e inaspettate interruzioni dell’offerta che si sono verificate nelle ultime settimane: non solo gli incendi in Canada - dove l’emergenza sta già gradualmente rientrando - ma anche e soprattutto il precipitare della situazione in Nigeria. La violenza è tornata ad esplodere nel Paese africano, riducendo la sua produzione petrolifera di oltre il 30%, ai minimi da 22 anni. Anche in Iraq, dove fino a poco tempo fa le estrazioni crescevano a ritmi, ci sono intoppi. E la gravissima crisi economica del Venezuela sta cominciando a ripercuotersi sull’industria petrolifera.

Fonte: Il Sole 24 Ore – Sissi Bellomo, Andrea Franceschi (pag. 8)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Primi carichi di Gnl Usa respinti in Europa

L’Europa sembrava in grado di assorbire ogni eccesso di gas liquefatto
[leggi tutto…]

Ets, consultazione Ue sul “Fondo per la modernizzazione”

La Commissione europea ha avviato una consultazione sulla proposta di regolamento che stabilisce le regole di funzionamento del Fondo europeo per la modernizzazione, previsto dalla riforma dell'Ets del 2015
[leggi tutto…]

Tariffe gas tedesche, Confindustria: “La Ue rischia la germanizzazione”. Patuanelli: “Inaccettabile”

Proprio nel giorno in cui Confindustria rilancia alla Camera l’allarme sui possibili aumenti del prezzo del gas conseguenti alle nuove tariffe di trasporto tedesche, il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, le ha definite “ina
[leggi tutto…]