Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Il petrolio Brent crolla dell’8%. Aie: il surplus torna a crescere
10/02/2016 - Pubblicato in news internazionali

La produzione di petrolio scende troppo lentamente e la domanda non corre più come prima. Risultato: le scorte invece che ridursi continuano a salire, addirittura riaccelerando il passo, e il prezzo del barile è condannato a restare sotto pressione. È questa la diagnosi impietosa dell’Agenzia internazionale dell’energia (Aie), che definisce «una falsa schiarita» la recente ripresa delle quotazioni sul mercato. L’Aie stessa è molto pessimista: nella prima metà dell’anno il surplus di petrolio si avvia ad essere di 1,75 milioni di barili al giorno, più degli 1,5 mbg che si aspettava un mese fa. «Con il mercato che è già sommerso di greggio - afferma - non si vede come i prezzi possano salire significativamente nel breve periodo. In queste condizioni è anzi aumentato il rischio di ribassi».

Fonte: Il Sole 24 Ore, Finanza e mercati – Sissi Bellomo (pag. 30)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sussidi ambientali, fra tagli e retromarce tutte le voci sotto tiro

In queste settimane il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, ha annunciato di voler rincarare l’accisa del gasolio per modificare il prezzo e rendere il diesel più costoso della benzina, perché ritenuto un sussidio dannoso per l&
[leggi tutto…]

Industria ceramica in allarme: <<Arrivano costi folli per la CO2>>

Cambiano e diventano più severe le regole europee per le emissioni di anidride carbonica dell’industria
[leggi tutto…]

Cipro, il fronte del mare. Così la corsa al gas accende incubi di guerra

Dalla scoperta del gas nel 2011 l’isola di Cipro è sempre di più il terreno di confronto tra sfidanti ben più potenti dei suoi residenti, divisi  da una linea di demarcazione da oltre cinquanta anni, turco-ciprioti e greco-
[leggi tutto…]