Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio il braccio di ferro nel golfo
30/05/2016 - Pubblicato in news internazionali

Secondo Maugeri il rialzo del prezzo del petrolio registrato in questi ultimi giorni non è necessariamente destinato a durare perché l’eccesso di offerta ancora permane e perché, nonostante le previsioni, il settore dello shale oil non è andato in bancarotta a causa del prezzo più basso del petrolio.

Fonte: La Repubblica, Affari e Finanza – Leonardo Maugeri (pag. 10)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

UE, due bandi per progetti d’interesse comune

La Commissione europea ha aperto due call for applications per progetti nell'ambito delle reti intelligenti (“smart grids”) e delle reti per il trasporto della CO2 da far rientrare nel quinto elenco di progetti d'interesse comune &nd
[leggi tutto…]

Gas, scatta la maxi speculazione. In Europa volatilità da Bitcoin

Gas come il Bitcoin, condizioni senza precedenti quelle in cui è precipitato il mercato, con i vertiginosi rincari del Gnl in Asia che hanno innescato un’ estrema volatilità sugli hub europei
[leggi tutto…]

Idrogeno verde anche per alimentare nuove centrali a gas

Fuori l’idrogeno blu, dentro l’idrogeno verde prodotto da fonti di energia rinnovabile.
[leggi tutto…]