Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, adesso è liberi tutti: sei permessi in sette giorni
23/10/2016 - Pubblicato in news nazionali,stoccaggi

La Global Petroleum è una società petrolifera australiana che ha avviato le pratiche al ministero dell’Ambiente per ottenere la Valutazione dell’Impatto Ambientale (Via). Dal 14 ottobre il ministero ne ha prima concesse due, e poi altre quattro. Ma ci sono due implicazioni a questa concessione, la prima riguarda le tecniche di ricerca per cercare gas e petrolio, la seconda è che le aree di ricerca si trovano spesso vicino aree protette. Argun è il termine che indica la tecnica che consiste nell’ispezione dei fondali marini sparando aria compressa a intervalli regolari, per capire se sotto il livello del mare ci siano petrolio e/o gas, ma molti sono quelli che considerano questa pratica irregolare. In Italia il divieto di questa pratica era stato inserito nel decreto sugli ecoreati ma poi è stato soppresso da una serie di emendamenti.

Fonte: Il Fatto Quotidiano – Virginia Della Sala (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Petrolio, prezzi in altalena e consumi in calo nelle grandi economie

Il petrolio è ancora al centro di attenzione sui mercati
[leggi tutto…]

Fregate di Roma e Parigi per difendere il gas dalle mire di Erdogan

E’ ormai al limite la situazione nel mediterraneo orientale per il controllo del gas a Cipro Turchia. Grecia, Francia e Italia stanno schierando fregate e mezzi militari.
[leggi tutto…]

Snam raddoppia la sfida all’idrogeno

Snam entro fine anno porterà dal 5 al 10% il mix di idrogeno immesso nella sua rete di trasmissione
[leggi tutto…]