Rassegna Stampa

Home Rassegna Stampa Petrolio, adesso è liberi tutti: sei permessi in sette giorni
23/10/2016 - Pubblicato in news nazionali,stoccaggi

La Global Petroleum è una società petrolifera australiana che ha avviato le pratiche al ministero dell’Ambiente per ottenere la Valutazione dell’Impatto Ambientale (Via). Dal 14 ottobre il ministero ne ha prima concesse due, e poi altre quattro. Ma ci sono due implicazioni a questa concessione, la prima riguarda le tecniche di ricerca per cercare gas e petrolio, la seconda è che le aree di ricerca si trovano spesso vicino aree protette. Argun è il termine che indica la tecnica che consiste nell’ispezione dei fondali marini sparando aria compressa a intervalli regolari, per capire se sotto il livello del mare ci siano petrolio e/o gas, ma molti sono quelli che considerano questa pratica irregolare. In Italia il divieto di questa pratica era stato inserito nel decreto sugli ecoreati ma poi è stato soppresso da una serie di emendamenti.

Fonte: Il Fatto Quotidiano – Virginia Della Sala (pag. 2)

Tag Clouds

 

Ultime notizie

Sale a 100 miliardi il fondo per finanziare il Green new deal

Doveva essere approvato l’11 dicembre prossimo, ma dopo l’annuncio della nuova presidente della Commissione Europea, von der Leyen che, invece dei 35 iniziali, punta a mobilitare 100 miliardi di euro per finanziare la transizione verso un&rsqu
[leggi tutto…]

Gas: a novembre frenano le centrali, industria ancora in caduta

Consumi di gas italiani in calo a novembre per una flessione a doppia cifra del termoelettrico, la prima riduzione da nove mesi in questo settore di consumo, e un nuovo forte calo dell'industria che hanno compensato la ripresa della domanda per risca
[leggi tutto…]

Il gas russo apre la via per la Cina: l’Europa non è più l’unico mercato

Per la prima volta un gasdotto russo punta in direzione opposta all’Europa
[leggi tutto…]